Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog di Confcontribuenti (Sez.Piemonte) e UpL

TORINO CAPITALE DELL'AUTO: Al via il SALONE PARCO DEL VALENTINO!

10 Giugno 2015 , Scritto da Galgano PALAFERRI Con tag #TORINO

TORINO CAPITALE DELL'AUTO: Al via il SALONE PARCO DEL VALENTINO!
TORINO CAPITALE DELL'AUTO: Al via il SALONE PARCO DEL VALENTINO!
TORINO CAPITALE DELL'AUTO: Al via il SALONE PARCO DEL VALENTINO!
FINALMENTE SI PARTE!
- 25 Case automobilistiche partecipanti al Salone dell'auto al'aperto;
- 11 Carrozzieri e Centri Stile che esporranno al Salone dell'auto all'aperto;
- 93 vetture esposte in pedana lungo i viali del Parco del Valentino;
- 200 automobili di collezionisti iscritte al Gran Premio Parco Valentino guidate anche da personaggi noti del mondo dello spettacolo, dello sport, dell'industria;
- 2 Anteprime mondiali (Mole di Up Design e Super Sportiva di Torino Design);
- 1 Anteprima nazionale (McLaren 570S);
- 19 locali di via Baretti dedicati completamente al Salone Off Parco Valentino.
Questi i numeri che caratterizzano il SALONE PACO DEL VALENTINO, al via da Domani Giovedì e fino a Domenica, nella Città di Torino, che con questo evento Annuale, torna, finalmente, CAPITALE DELL'AUTO.

SALONE A CIELO APERTO

Dall'11 al 14 giugno, lungo l'antico tracciato del leggendario Gran Premio del Valentino che si corse dal 1935 al 1955, l'auto torna protagonista in una kermesse di grande fascino. Una formula espositiva innovativa ed elegante per i modelli di punta e le concept car di 25 Case automobilistiche e 10 tra Carrozzieri e Centri Stile, l'ingresso gratuito e l'orario prolungato riavvicineranno il pubblico al mondo delle quattro ruote. Un evento capace di unire le passioni e di coinvolgere tutti, grazie anche ad aree street food, merchandising e intrattenimento per ogni pubblico.

CASE AUTOMOBILISTICHE

25 i Brand che esporranno su delle pedane illuminate i loro modelli al Salone: Abarth, Alfa Romeo, Audi, Bentley, Bmw, Ferrari, Fiat, Jaguar, Jeep, Kia, Lamborghini, Lancia, Land Rover, Lexus, Lotus, Maserati, McLaren, Mercedes, Porsche, Pagani, Subaru, Suzuki, Tesla, Toyota e Volkswagen. Mappa espositori

CARROZZIERI E CENTRI STILE

Parco Valentino riserva un’area dedicata a Carrozzieri e Centri Stile: le più importanti firme del design, coloro che dettano le regole del car style mondiale, saranno presenti. Centro Stile Ferrari, Fioravanti, I.DE.A Institute, IED Torino, Italdesign Giugiaro, Pininfarina, Spada, Studiotorino, Torino Design e UP Design. Lo sviluppo ingegneristico d’avanguardia sarà rappresentato dal Politecnico di Torino e da B-Tron. Due anteprime mondiali: Umberto Palermo presenterà Mole, costruzione artigianale in serie modello 001 firmato UP Design per la prima volta in moto in occasione del Gran Premio di domenica 14 giugno; una Super Sport con motore a 12 cilindri, 800 cv e telaio in fibra di carbonio, sarà svelata da Roberto Piatti di Torino Design.

MOTORSPORT

In occasione di Torino Capitale Europea dello Sport 2015 Parco Valentino celebra gli sport automobilistici con un’esposizione dedicata al MotorSport con le auto da corsa di tutti i tempi, pezzi unici in esposizione. E un box speciale sarà dedicato alla Lancia D-50 che nei viali del Parco ha trionfato in diverse edizioni del Gran Premio del Valentino.

GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

LA PASSERELLA DELLO SPORT E DELL’AUTOMOBILE

Domenica 14 giugno sarà il momento del Gran Premio Parco Valentino, la parata celebrativa aperta ai collezionisti privati per la quale si accenderanno i riflettori sulle automobili.

GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

Le auto più rappresentative della produzione delle Case automobilistiche sfileranno per le eleganti vie del centro cittadino, in un percorso di 15 chilometri che partirà alle 10 dal Parco del Valentino fino a giungere ai Giardini della Reggia di Venaria, passando per via Roma, piazza San Carlo e piazza Castello. Insieme alle auto di serie più importanti di sempre percorreranno Torino, come omaggio a Torino Capitale Europea dello Sport 2015, anche le vetture da competizione, tra cui la leggendaria Lancia D-50 che, guidata da Ascari, il 27 marzo 1955 vinse l’ultimo Gran Premio del Valentino di Formula 1.

CARROZZIERI IN PASSERELLA

All’interno del programma del Gran Premio Parco Valentino si sono inseriti eventi unici nel loro genere dei quali sono i Carrozzieri i grandi protagonisti, portando quindi alla ribalta il know how del Design conosciuto a livello internazionale. Sfileranno al Tributo Pininfarina, organizzato per celebrare gli 85 anni di attività dell’azienda cambianese, automobili e collezionisti provenienti da ogni parte del mondo, dando vita a un evento senza precedenti nel suo genere. Anche le vetture uscite dalla creatività Giugiaro e Touring Superleggera parteciperanno alla parata celebrativa di domenica 14 giugno, dando vita ai rispettivi Tributi e arricchendo il già nutrito programma del Gran Premio.

orario passaggi

10.00Apertura sfilata con Lancia D-50, vincitrice dell’ultimo
Gran Premio del Valentino tenutosi nel 1955.
A seguire sfileranno le auto da competizione presenti
nell'area Motorsport di PARCO VALENTINO

1° GRUPPO

10.30LANCIA , FIAT , ABARTH , JEEP , ALFA ROMEO

2° GRUPPO

10.50FERRARI , MASERATI

3° GRUPPO

11.00PININFARINA

4° GRUPPO

11:15LAMBORGHINI , GIUGIARO , TOURING SUPERLEGGERA , SUZUKI , JAGUAR , SUBARU , FORD , ALTRI MARCHI

5° GRUPPO

11:40PORSCHE

6° GRUPPO

11:55MERCEDES-BENZ

12:00PAGANI

 

 

 

TORINO CAPITALE DELL'AUTO: Al via il SALONE PARCO DEL VALENTINO!
TORINO CAPITALE DELL'AUTO: Al via il SALONE PARCO DEL VALENTINO!
TORINO CAPITALE DELL'AUTO: Al via il SALONE PARCO DEL VALENTINO!
Mostra altro

SALVINI: LE SOLITE SPARATE. E parlare di cose serie?

4 Giugno 2015 , Scritto da Unione per le Libertà Con tag #Politica, #ITALIA

Boom di ordinativi per la maglietta di Salvini "RUSPE IN AZIONE" .
Evvai, gli italiani si son bevuta anche questa. O pensate veramente di sloggiare i Rom indossando una maglietta?
SALVINI, se davvero hai il FEGATO e non fai anche tu a chi la spara più grossa, sali davvero su una RUSPA e USALA.
O TACI PER SEMPRE!

Mostra altro

I REPUBBLICANI: e se fosse la volta buona?

4 Giugno 2015 , Scritto da Unione per le Libertà Con tag #Politica, #ITALIA

Finalmente ci siamo, fin almente si parte. Sì, ma per dove?

Con I REPUBBLICANI, prima riunione qualche giorno fa a MILANO, al via un nuovo tentativo per RIUNIRE la galassia di Movimenti/Partiti/Associazioni di Centro-Destra, in un unio Contenitore, di tipo Federale o confederale, per provare a tornare a vincere. 

Del resto questa è l'unica strada percorribile, visto anche la recente legge elettorale, che non condividiamo affato, per evitare di tenerci RENZI e i suoi da quì all'eternità. 

Ricordo la legge, per i più distratti, che prevede il premio di Maggioranza a beneficio non della Coalizione vincente, ma del partito che prende più voti.

Ciò detto e chiarito, che siamo sulla strada giusta, v'è anche da dire che non tutto de I REPUBBLICANI ci convince appieno.

E prima di andare a sbattere, da subito, proviamo a ragionare su quello che, a nostro avviso, non va. . 

Si era parlato di una riunione organizzati aperta a tutti, per costruire il "Contenitore" dal basso, partendo dalla Società civile, dalle Associazioni. 

Invece arrivati a Milano, ci siamo trovati con interventi già previsti, da parte di politici delle diverse forze politiche più o meno di cdx ( gli esponenti di Alfano, x me, fino a quando stanno con Renzi, inutile che vengano anche da noi, con tutto il rispetto di posizioni personali, ma si decidano....), politici, dicevo, per di più di terza o quarto livello, che contano poco o nulla, quasi che fossero lì x aumentare il loro peso/visibilità.

E' mancato quell'entusiasmo in un SOGNO che non c'era, che non si è visto, a differenza di altre iniziative analoghe, dalla nascita di Forza Italia, nel '94, prime convenzioni dei Club, alla nascita dei Circoli della Libertà della Brambilla, con entusiasmo davvero a mille. Quella di ieri a me è sembrata più una riunione in stile ROTARY....

E poi le centinaia di sigle di Movimenti e Associazioni di Centro-Destra, attive nel loro piccolo, nei loro rispettivi territori, che fine hanno fatto? Assenti per scelta o pechè non invitati?
E lo statuto, e il Programma da scrivere assieme, che fine anno fatto?

Mi sarei immaginato tavoli di lavoro, per incominciare a delineare e questo e quello. Invece nulla di ciò.....!
Bellissimo il GOSPELL: ma con l'Italia, che c'entra? Van bene I REPUBBLICANI, ma siamo in Italia, non negli USA.

E ancora, nel Manifesto, leggo "Conservatori nei valori, liberisti in economia". Ok, va bene, io mi sento, assieme agli amici dell'Unione per le Libertà, piccola Federazione di Movimenti e Associazioni di centro-destra, fondata nel 1996, all'epoca della rottura Lega Nord/Forza Italia proprio per rimettere assieme le Forze di Centro-Destra, un po' come vorrebbero fare I REPUBBLICANI, oggi, io, noi ci sentiamo, dicevo, Liberali in Politica, Liberisti in Economia, Libertari nel privato. Conservatore, come principio lo ritengo più "ristretto" che l'essere Liberale.
Poi che di tale termine, LIBERALE, in Italia si sia abusato, beh, ok, ma non è colpa mia se anche Renzi dice di esserlo, senza per questo necessariamente esserlo per davvero. NOI LO SIAMO, FINO IN FONDO. E ci piacerebbe che anche I REPUBBLICANI lo fossero, almeno un po'. 

Per ora penso che possa bastare. Perdonate la franchezza, e comunque, AVANTI SAVOIA, (dimenticavo, sono pure MONARCHICO, sorry)!

Detto ciò, mettiamoci al lavoro, seriamente, con chi ci stà. Fra un anno mi sa che si voti, anche per le politiche. Mettiamoci in marcia, che di tempo ne abbiamo già perso anche troppo!

Mostra altro