Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog di Confcontribuenti (Sez.Piemonte) e UpL
Post recenti

QUALE FUTURO PER IL PIEMONTE?

2 Maggio 2014 , Scritto da Carlo GACOMETTO Con tag #PIEMONTE

Quale futuro per il Piemonte?
Il Piemonte ha la necessità urgente di tornare ad essere la terra delle opportunità di lavoro. E la Regione può essere determinante in questo progetto: favorendo una formazione professionale orientata ai risultati e non solo agli adempimenti come avviene oggi; smantellando la mentalità burocratica, per non dire vessatoria in alcuni casi, che molto spesso caratterizza il rapporto con le piccole e medie imprese artigianali e commerciali; creando il terreno fertile per l'arrivo di nuove imprese, attraverso riduzioni fiscali sull'Irap e incentivi alle nuove assunzioni; considerando la sanità pubblica, e le ingenti risorse che ad essa vengono destinate dal bilancio regionale, come un'opportunità di sviluppo, anche economico; coinvolgendo il capitale privato nella realizzazione degli investimenti, sia nell'edilizia pubblica, sia in quella sanitaria; favorendo, infine, l'arrivo di nuovi player nel trasporto pubblico, mettendo a gara i servizi ferroviari.
Mostra altro

DIALOGO O RESA?

2 Maggio 2014 , Scritto da Antonio MARTINO Con tag #ESTERI

DI: Antonio MARTINO

 

Caro direttore,
Leggo sempre con piacere gli articoli di Angelo Panebianco, trovandomi quasi sempre d’accordo con le sue tesi. Credo che il suo più recente editoriale superi i già elevati standard del suo illustre editorialista. In esso, Angelo ci ricorda una delle lezioni più importanti che la storia del XX secolo ci ha lasciato: il dialogo fra l’imbelle e l’armato prelude solo a disastri.
Monaco non fu preludio di pace, come incautamente sosteneva Chamberlain (“It will be peace in our time”), ma di una guerra sanguinosa e devastante. Viviamo in un’epoca nella quale quasi tutti i leader occidentali sembrano convinti che non esistano problemi che non possano essere risolti con buona volontà e chiacchiere (dialogo). Il nostro ministro degli Affari Esteri l’ha recentemente ribadito in un’intervista nella quale fa suo l’entusiasmo del suo presidente del Consiglio e di molti a sinistra per la politica estera del presidente degli USA, Barack Hussein Obama.
Panebianco ci ricorda i disastri in politica estera di Obama, che quasi fanno dimenticare quelli ancora più devastanti in politica economica interna. Non credo di essere fazioso sostenendo che BHO è di gran lunga il peggior presidente nella storia degli Stati Uniti d’America. Al suo confronto Carter appare come un grande statista.
Le minacce che ci troviamo a dovere affrontare non sono solo quelle puntualmente indicate da Panebianco (Medio Oriente, Ucraina, Siria, Iraq, Afghanistan), ne includono altre non meno pericolose, anche se meno avvertite. Faccio riferimento al fatto che nel 2020 ci saranno nel mondo un miliardo di maschi di età compresa fra i 15 e i 29 anni, quella che i demografi chiamano età di combattimento.
Questo miliardo di potenziali combattenti sarà costituito per 65 milioni da europei, per 300 da mussulmani. Molti di questi ultimi saranno dislocati nella sponda sud del Mediterraneo: saranno disoccupati, affamati e convinti dall’ideologia islamista che i loro guai siano da imputare agli infedeli occidentali.
Con le tecniche militari del passato, questo squilibrio avrebbe avuto un esito scontato: la conquista. I moderni sistemi di difesa rendono impossibile tale esito, dovremo accontentarci dei suoi due fratelli minori: il terrorismo e l’immigrazione di massa, spesso congiunti. In queste circostanze, tagliare le spese per la Difesa e puntare tutto sul dialogo è semplicemente insensato. Il programma del JSF (gli F35) nacque negli anni in cui ero ministro della Difesa.
Grazie al buon rapporto fra l’amministrazione americana e il governo italiano e all’amicizia personale fra me e Don Rumsfeld, riuscii ad ottenere che, per la prima volta nella storia, l’Italia venisse inclusa nel gruppo di testa quanto al trasferimento delle tecnologie. Dalla fine della guerra era la prima volta che gli USA trattavano il nostro paese alla stessa stregua della Gran Bretagna.
Per “risparmiare”, il governo ha deciso di tagliare drasticamente la nostra partecipazione al programma, il che priverà l’Italia per molti anni della possibilità di controllo efficace dello spazio aereo e della difesa del nostro territorio. Come se non bastasse, i tagli alle spese di esercizio priveranno esercito e Carabinieri dei fondi per manutenzione, addestramento, munizionamento e carburante, e la Marina Militare della possibilità di controllare e difendere efficacemente le nostre coste.
Quanto sta accadendo, quasi quotidianamente, in Sicilia con lo sbarco di migliaia d’immigranti è solo la punta dell’iceberg: nei prossimi anni, arriveranno molto più numerosi e sarà difficile instaurare un dialogo in alto mare per dissuaderli dallo sbarcare.
La Storia non è mai clemente con gli imbelli, gli errori di oggi sono il preludio delle catastrofi di domani. Un’altra lezione del XX secolo dovrebbe essere sempre ricordata: è meglio essere preparati per tempo che dovere colmare le inadempienze all’ultimo momento, in fretta e furia. Se gli inglesi avessero dato retta agli ammonimenti di Churchill e preso sul serio la minaccia nazista, forse avrebbero pagato un prezzo meno caro per la guerra. Né si trattò di un’invenzione churchilliana: i romani avevano già capito il problema: si vis pacem, para bellum.
Cordialmente
Antonio Martino

Lettera pubblicata da il Corriere della sera, 29 aprile 2014

Mostra altro

L'avanzata degli EUROSCETTICI: tempi duri per l'EuroParlamento.

2 Maggio 2014 , Scritto da Galgano PALAFERRI Con tag #ITALIA

Di: Galgano PALAFERRI

 

Fra poco meno di un mese, al VOTO per rinnovare il Parlamento Europeo.

Sarà un appuntamento importantissimo, xchè dall'esito del voto saprevo di che Europa dovremo morire.

Per la prima volta gli EUROSCETTICI rischiano davvero di fare BOOM e di sconvolgere i fragili equilibri su cui si è retto il Prlamento fino ad ora, una sorta di volemose bene tr i due maggiori partiti europei, quello popolare e quello socialista.

La posta in gioco è davvero alta. La fiducia in questa europa, così diversa da come la immaginarono i padri fondatori, assolutamente illiberale e antidemocratica, davvero ai minimi storici.

La crisi, lo strapotere della Merkel, una Europa sempre più a Trazione germanocentrica, non piace a nessuno.

La crisi che attanaglia molti paesi dell'U.E., così stando le cose, rischia di essere ancora lunga.

Dunque si impone da subito un cambio di strategia: MENO EUROPA IN ITALIA, PIU' ITALIA IN EUROPA.

Il Giornale dediica agli EUROSCETTICI una serie di articoli che potrete trovale a questo

link

In Italia, i più Euroscettici, I FRATELLI d'ITALIA e il Movimento 5 Stelle.

Ma anche in Forza Italia non tutti sono così pro questa Europa.

Se non Euroscettici, sicuramente Eurocritici.

Da Fabrizio BERTOT, Europarlamentare Uscente, già sindaco di Rivarolo, animatore dell'Associazione l'Officina delle Idee, 

link

a SUSY DE MARTINI, anch'essa Europarlamentare Ucente che non fa mistero della sua avversione totale a questa Europa, al punto che ha aderito all'ECR, il gruppo dei Liberali Conservatori Riformatori (di CAMERUN)

link

A loro, candidati nel Nord Ovest l'appoggio convistodell'Unione per le Libertà

Da segnalare, sempre nelle liste di FORZA ITALIA, per il Parlamento Europeo, nella Circoscrizione centro, un'altro candidato LIBERALE, Paolo GUZZANTI.

Anche a lui il nostro più sincero in bocca al lupo.

Ma avremo modo, prima delle Elezioni, di tornare a parlare d'Europa.

Galgano PALAFERRI

::::::::::::::::::::::::::::::::::

Di seguito tutti i candidati di FORZA ITALIA: link

Mostra altro

MARINE LE PEN Vs.Lilli GRUBER: 1-0 e palla al centro!

1 Maggio 2014 , Scritto da Confcontribuenti Piemonte Con tag #ESTERI

 

Vi riproponiamo l’intervista di Lilli Gruber andata in onda su La7 durante la trasmissione “Otto e Mezzo” a Marine Le Pen. 

link

Mostra altro

4.5.2014 Da Fabrizio BERTOT: Una MERENDA per discutere d''EUROPA!

1 Maggio 2014 , Scritto da UpL Con tag #ITALIA

#ELEZIONI2014
#RivoluzioneLiberale.ORA!

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
MESSAGGIO A TUTTI I LIBERALI:

E la CAMPAGNA ELETTORALE entra nel vivo.
Per una Campagna Elettorale senza Bavaglio e senza Populismo, che non sia di pura Protesta, 
Per Difendere l'Italia dalle imposizioni rigoriste dell'Europa a trazione tedesca
Per la Riduzione della Pressione Fiscale,
per difendere la proprietà dall'esproprio di stato,
Per la Crescita Economica,
Per avere più Lavoro e più impresa, sostieni 
i CANDIDATI LIBERALI in FORZA ITALIA.

Lotta con noi per la Democrazia e la Libertà.

A RIVOLI (UNA PREFERENZA più UNA di GENERE):
sostieni
IVAN FORLANI, candidato consigliere comunale,
(info@ivanforlani.it - segnalazioni.rivoli@ivanforlani.it)

Alla Regione Piemonte (UNA PREFERENZA):
GILBERTO PICHETTO, candidato alla Presidenza 

Carlo GIACOMETTO candidato consigliere Regionale

Andrea TRONZANO,

al Parlamento Europeo 
Circoscrizione Nord Ovest :(TRE PREFERENZE, UNA di GENERE):
Fabrizio BERTOT

Susy DE MARTINI.
Circoscrizione Centro:
Paolo GUZZANTI
Il futuro dipende anche a Te, fa la scelta giusta!

#RivoluzioneLiberaleORA!
Unione per le Libertà.
::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
***Per info e collaborazione campagna elettorale***:

galgano.palaferri@gmail.com
upl@hotmail.it
392.8878084

Ufficio Elettorale: c.Matteotti 10 Torino
:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
Vi aspetto!
fatemi sapere in quanti sarete.
ciao.
Dopo il forte discorso del Presidente 
SILVIO BERLUSCONIi 
che in collegamento con la Sala DEI 500 del Lingotto, in occasione della Presentazione del Candidato Presidente 
Gilberto PICHETTO, 
per la Regione Piemonte, e degli altri Candidati di Forza Italia alla Regione e al Parlamento Europeo, ha riconfermato il ruolo essenziale dei Club Forza Silvio per rinnovare F.I. e la politica, spero farvi cosa gradita nel girarvi questo invito a fare squadra trai Club Forza Silvio di Torino e provincia, a sostegno della Candidatura di
FABRIZIO BERTOT al Parlamento Europeo. 
Io ci sarò insieme a: 
Gilberto PiICHETTO
IVAN FORLANI 
candidato al Comune di Rivoli, 
Carlo GIACOMETTO
Candidato Consigliere  alla Regione Piemonte e tante/i amici e amiche che condividono il ns.comune idem sentire.
Uniti e Coesi, ancora una volta in campo, in difesa della Democrazia e della Libertà.
*** PREGASI CONFERMARE LA PRESENZA PER MOTIVI ORGANIZZATIVI, AL: 392.8878084
galgano.palaferri@gmail.com ****
Galgano PALAFERRI
Coordinatore Nazionale
Unione per le Libertà
Mostra altro

OLTRE RTENZI, PER LA #RIVOLUZIONELIBERALE.

26 Febbraio 2014 , Scritto da upl Con tag #ITALIA

PIOVE, GOVERNO LADRO.

Tanto per cambiare, cambia il Governo e piove a dirotto.....!

Nuovo Governo (RENZI, novello san Matteo?), problemi vecchi!

Non è più il tempo delle sterili  polemiche ma dell' azione,  ne di dx,  ne di sx,  ne al Centro,  ma,  x una volta,  dalla parte del Popolo Italiano,  un popolo che deve riprendersi la Sovranità.
Per questo,  noi dell Unione per Le Libertà abbiamo deciso,  da Laici,  da Liberali di scendere nuovamente in pista, nelle piazze, a fianco degli italiani, brava gente, dell'Italia che non ce la fa più (Partite Iva, Lavoratori Autonomi, Lavoratori, Disoccupati, Giovani e meno giovani....),   coi nostri tricolori, le ns. Bandiere,  per l Italia Libera.
Incazzatissimi con le banche...
Ti bloccano i conti senza preavviso e senza un perché...
Ti negano i finanziamenti....
Prendono interessi sui prestiti da usura...
Investono i nostri soldi in derivati ad alto rischio...
Pignorano e ipotecano i nostri beni...
Incazzatissimi con
La merkel... La U. E...
I banchieri...
Il governo...
I politicanti...
I privilegiati ...
Le caste...
Questo parlamento.. Delegittimato e decaduto...,
Che fan solo i loro interessi,  ci riducono alla fame,  alla guerra tra poveri ! 

Incazzatissimi

coi Governi, di tecnici, o di politici, che pensano solo ai loro interessi.

Per questo ti chiediamo di essere al nostro fianco.

Per la #RIVOLUZIONE

Per cambiiare per davvero, per le Libertà
 Dalle Alpi alla Sicilia in marcia,   facciamo la Rivoluzione per davvero, ne va del ns. Futuro e del Futuro dei ns. Figli.  In alto i Cuori,  l' ITALIA RIBELLE di nuovoin  MARCIA!


Unione per le Libertà
Upl@hotmail.it

Mostra altro

CAMBIARE L'ITALIA. ORA! #RIVOLUZIONELIBERALE

26 Febbraio 2014 , Scritto da upl Con tag #ITALIA

Unione per le Libertà

 


Campagna Tesseramento 2014


Libertà di Parola,
Libertà di Fede,
Libertà dal Bisogno,
Libertà dalla Paura,
LIBERTA' DALLO STATO!

 


CAMBIA L'ITALIA, LOTTA CON NOI!


info: 373.5305303 / 373.5305303
upl@hotmail.it

Mostra altro

BERLUSCONI ADDIO. CERCASI NUOVO LEADER!

3 Ottobre 2013 , Scritto da UpL Con tag #ITALIA

***Leader Pe il Centro-Destra, possibilmente LIBERALE, disperatamente cercasi***!

 

Senza Parole!

Ma Berlusconi, ci è o ci fa?

::::::::::::::::::::::::::::::::::

Governo Letta aumenta l'IVA di un punto, Berlusconi ha votato, assieme al PDL la fiducia al Governo Letta. 

Ergo, anche Berlusconi (e il PDL) è (sono) per l'aumento della pressione fiscale.

Poveri noi, poveri liberali, povera Italia!

La "FARSA ITALIA" è servita!

:(:(:(:(:(:(:(:(:(:

Mostra altro

BERLUSCONI: Da Nerurodeliri!!!!

2 Ottobre 2013 , Scritto da UpL Con tag #ITALIA

BERLUSCONI Pro-Letta. Per la serie: SIAMO SU SCHERZI A PARTE?

Semplicemente Da NEURODELIRI! ORA BASTA!

A quando un Movimento LIBERALE, LIBERISTA E LIBERTARIO d''opposizione a questo Governo, alle Caste, ai Privilegi e a uno Stato Oppressore e che dilapida i risparmia altrui e il frutto del proprio lavoro?

X un Centro-Destra LIBERALE, e Basta, per una Nuova ITALIA, per rompere le Catene della Schiavitù, per la Sovranità Popolare, per la Difesa delle Libertà (Libertà di Parola, di Religione, dal Bisogno, dalla Paura, dallo Stato), LOTTA CON NOI!

Unione per le Libertà_Italia Libera(le).

upl@hotmail.it

Mostra altro

LETTA ADDIO? E' ORA!

30 Settembre 2013 , Scritto da Galagano PALAFERRI <UPL> Con tag #ITALIA

La situazione sta precipitando. 

Giunti A questo punto, che facciamo? Elezioni sempre più vicine? O ennesimo papocchio in vista, per intercessione di Re Giorgio Napolitano e voto determinate dei senatori a vita e di una pattuglia di traditori, che se dal cdx approdano al csx sono dei Responsabili, se fanno il percorso opposto diventano degni di attenzione della magistratura per possibile mercato degli eletti? Iniziative per non subire l'ennesimo attacco alla Democrazia e alla Sovranità Popolare? 

Sono davvero esterefatto dal Corsera, due articoli di fondo ieri e oggi completamente schierati (il titolo di questa mattina, assai eloquente: "L'Estremismo che colpisce famiglie e imprese - L'INDIGNAZIONE DEI MODERATI"), sembra leggere l'Unità o il Fatto Quotidiano. Pare che tutti  i moderati, a sentire loro,  siano o debbano essere contro Berlusconi, male assoluto, e contro i suoi pasdaran che avrebbero fatto scelte eversive e di dx.radicale. Ma comunque, si tratta, si sa mai che cambino idea e tornino ad essere ragionevoli e a seguire i dettami delle sinistre, del Pd e di Re Giorgio.

Io so solo che questo governo non ha fatto nulla di buono per il paese, mi ricorda molto l'Asino di Buridano, indeciso su tutto, con l'Arte del rinvio eletta a proprio stile di vita. Decisioni forti, per l'economia le stiamo ancora aspettando.

E non è così che si risolvono i problemi del paese, anzi, così facendo, rimandando sine die,  la situazione diventa sempre più grave, ogni giorno che passa. E le aziende chiudono. E gli italiani che non arrivano alla terza settimana, sempre di più.

A volte anche i Moderati si incazzano e difendono i loro interessi. E credo, che senza essere per forza Berlusconiani, è ora che i Moderati si facciano sentire.

Basta con questo Stato di "Sanguisughe", basta con una pressione fiscale assolutamente insostenibile. Basta coi Privilegi e con le caste. Basta col populismo e le sparate di Grillo. Basta col "suicidio" degli italiani, per mano della Merkel e dell'U.E, come mandanti, basta con la speculazione finanziaria a comando.

Abbiamo già dato. 

E' ORA di TORNARE a CRESCERE.

E' ORA di tornare a DIFENDERE la LIBERTA', la Nostra.

Popolo dei Produttivi, SVEGLIA.

Per il FUTURO dei nostri FIGLI, per l'ITALIA LIBERA nella LIBERA EUROPA, per la LIBERTA'.

Galgano PAAFERRI

Coordinatore Nazionale

Unione per le Libertà_Italia Libera(le).

upl@hotmail.it

Mostra altro
<< < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 20 30 > >>