Overblog
Edit page Segui questo blog Administration + Create my blog
Blog di Confcontribuenti (Sez.Piemonte) e UpL

STATUTO CONFCONTRIBUENTI

Statuto

 

1. Costituzione, nome e oggetto
1.1 E’ costituita a Milano il 16 gennaio 2010 la “Confederazione dei Contribuenti Italiani” (di seguito “ConfContribuenti”).
1.2 La ConfContribuenti è un’associazione che si prefigge di tutelare i diritti dei contribuenti a ricevere servizi adeguati al livello di imposizione fiscale a cui sono soggetti. La ConfContribuenti si adopera per ridurre la pressione fiscale e l'invasività della sfera pubblica nella vita economica dei cittadini per riportarla a livelli sostenibili e compatibili con le libertà individuali e il rispetto dei diritti di proprietà e di iniziativa economica. La ConfContribuenti individua e denuncia gli sprechi di denaro pubblico, si adopera per una maggiore trasparenza della tassazione e porta il punto di vista del cittadino-contribuente nel dibattito politico e sociale. La ConfContribuenti vuole essere parte sociale nelle concertazioni tra Stato, Imprese e Sindacati, per rappresentare gli interessi dei contribuenti.
1.3 La federazione non può partecipare alle elezioni politiche o amministrative di alcun genere, né con simbolo proprio né in collaborazione con altri partiti o soggetti politici. L’attività dell’associazione è per sua natura apartitica.

2. Iscritti e sezioni federate
2.1 Alla ConfCotribuenti si possono iscrivere sia le persone fisiche che le imprese e le associazioni che, condividendone i fini, i principi e lo Statuto, inoltrino l’apposito modulo di iscrizione e versino la quota associativa.
2.2 Gli iscritti possono costituire sezioni locali della ConfContribuenti chiedendo di essere federati e riconosciuti come suoi referenti locali. La direzione può approvare o deliberare la creazione di sezioni comunali, intercomunali, provinciali (esclusivamente per le province autonome di Trento e Bolzano) o regionali. Il numero degli iscritti delle sezioni locali non può comunque essere inferiore a 5.
2.3 Sulla richiesta di riconoscimento delle sezioni locali decide il direttivo a maggioranza semplice, entro 2 mesi dalla sua presentazione.
2.4 Gli iscritti alla ConfContribuenti sono automaticamente iscritti al livello nazionale e alle sezioni locali (dove queste siano state costituite) nel comune di residenza del soggetto iscritto. Le iscrizioni avvenute a livello nazionale e devono essere comunicate al livello locale entro una settimana dall’iscrizione. 

3. Quote associative
Le quote associative sono determinate ogni anno dal direttivo.

4. Organi della ConfContribuenti
Sono organi della federazione:
1) Il congresso
2) Il presidente
3) Il tesoriere
4) Il portavoce
5) Il direttivo

5. Il Congresso
5.1 Il congresso è il massimo organo decisionale della ConfContribuenti, e si tiene almeno una volta ogni 2 anni. Esso decide sulle iniziative e sulle questioni organizzative dell’associazione. Elegge il Presidente e il Tesoriere.
5.1 Possono partecipare tutti gli associati in regola con il versamento della quota d’iscrizione. Ciascun iscritto può farsi rappresentare con delega scritta da un altro iscritto, purché non sia un membro del direttivo. Non sono ammesse più di 5 deleghe al medesimo iscritto.
5.5 Il Congresso decide a maggioranza semplice, salvo che per le modifiche dello Statuto, per le quali è necessaria la maggioranza qualificata di 2/3 dei partecipanti al congresso.

6. Il Presidente
Il Presidente è il responsabile dell’iniziativa della ConfContribuenti, di cui ha la rappresentanza verso l’esterno. Egli si adopera per l’attuazione delle iniziative approvate dal Congresso e può proporre egli stesso delle iniziative.

7. Il tesoriere
7.1 Il Tesoriere ha la responsabilità della gestione amministrativa e della politica finanziaria della Confederazione, ai sensi del suo Regolamento Finanziario, e ne apre e gestisce i conti correnti bancari. Può proporre al Congresso modifiche al Regolamento Finanziario.
7.2 Organizza e le attività di raccolta dei finanziamenti e il fund raising.
7.3 Presenta al Congresso i bilanci e le relazioni sull’andamento finanziario della ConfContribuenti.
7.4 La ConfContribuenti non può contrarre debiti e non può ricevere finanziamenti pubblici.

8. Il portavoce
Il portavoce, in collaborazione con il Presidente, diffonde all’esterno le iniziative approvate dal Congresso e le proposte della Confederazione. Viene nominato dal direttivo.

9. Il direttivo
Il direttivo è l’organo esecutivo della ConfContribuenti ed è composto da Presidente, Tesoriere, Portavoce, più eventualmente da altri membri che il direttivo in carica può decidere di nominare. Decide sulle richieste di riconoscimento delle sezioni regionali e comunali. Nomina il portavoce e può istituire delle cariche onorarie. Le decisioni vengono prese a maggioranza semplice.

10. Le sezioni locali
10.1 Le sezioni locali svolgono l’attività di difesa degli interessi del contribuente nella regione, nelle province autonome di Trento e Bolzano, nel “macrocomune” o nel comune in cui si sono costituite, e devono avere almeno 5 iscritti.
10.2 Le sezioni locali devono eleggere un Presidente, un Tesoriere e un Segretario e comunicarli al direttivo nazionale. Queste tre cariche costituiscono il direttivo regionale o comunale, che può essere allargato con la nomina di altri membri.
10.3 Le sezioni locali hanno autonomia organizzativa ed economica. Possono promuovere e mettere in atto iniziative di tipo locale sotto la propria responsabilità, senza necessità di consenso da parte del livello nazionale della ConfContribuenti.
10.3 Le sezioni locali sono tenute a svolgere un congresso locale nei due mesi precedenti il congresso nazionale della ConfContribuenti.


11. Modifiche allo Statuto e Clausola di salvaguardia
11.1 Il Congresso delibera le Modifiche allo Statuto a maggioranza assoluta.
11.2 Per le questioni relative alla ConfContribuenti non regolate direttamente da questo Statuto, o nel caso in cui questo Statuto divenisse privo di significato in qualcuna delle sue parti, il Presidente decide in autonomia restando il più possibile fedele allo spirito con il quale lo Statuto è stato concepito, ed appronta delle modifiche o delle integrazioni allo Statuto che saranno votate nel Congresso successivo.

12 Norme transitorie e finali
12.1 In via transitoria, fino a che il Congresso non avrà provveduto all’elezione di Presidente, la carica di Presidente è assunta da Gionata Pacor. Il primo Congresso dovrà essere tenuto entro lo scadere del 2011.
12.2 Per il 2011 l'iscrizione è gratuita.

 

Regolamento finanziario

1 Il Tesoriere ha la responsabilità della gestione amministrativa e della politica finanziaria della Confederazione dei Contribuenti, ai sensi del presente Regolamento Finanziario.

2 Il Tesoriere apre e gestisce i conti correnti bancari dell’associazione e raccoglie le quote di iscrizione e le donazioni. Il Tesoriere può autorizzare per iscritto, anche per e-mail, singoli iscritti a raccogliere quote di iscrizione e donazioni, ad esempio in occasione di eventi o manifestazioni organizzate dalla ConfContribuenti e dalle sue sezioni locali. Può inoltre incaricare per iscritto, anche per e-mail, singoli iscritti a tenere una Cassa per conto dell’associazione.

3 La contabilità deve essere tenuta su registri on-line e deve essere in ogni momento accessibile a tutti i membri del Direttivo dell’associazione.

4 Il Tesoriere autorizza le spese dell’associazione. Per le spese superiori ai 100 € l’autorizzazione del Tesoriere deve essere scritta (anche per e-mail). Per le spese superiori ai 500 € il Tesoriere è tenuto a consultare il Presidente.

5 Gli iscritti che facessero delle spese per conto dell’associazione senza previa autorizzazione possono chiedere al Tesoriere il rimborso dei costi sostenuti. Il Tesoriere a suo insindacabile giudizio decide se concedere il rimborso dei costi sostenuti. Per le spese superiori ai 500 € il tesoriere è tenuto a consultare il Presidente.

6 Il Tesoriere organizza le campagne tesseramenti, le attività di raccolta di sponsorizzazioni e il fund raising.
Le campagne di tesseramenti devono essere differenziate e mirate a coinvolgere le diverse tipologie di contribuenti.
Per la raccolta di sponsorizzazioni e per il fund raising il tesoriere può prevedere dei compensi per chi procura i finanziamenti. Il compenso non può essere superiore al 20% della somma raccolta.

7 Le sezioni locali hanno autonomia amministrativa ed economica. Le quote di iscrizione raccolte a livello locale devono essere girate in un conto corrente dell’associazione o ad una Cassa tenuta da un iscritto autorizzato come previsto al punto 2 di questo regolamento. Le sezioni locali finanziano le proprie iniziative con le donazioni esplicitamente versate alla sezione locale ed eccedenti le quote di iscrizione e con le sponsorizzazioni ed il fund raising raccolto “su progetto”, cioè esplicitamente collegati alla singola iniziativa.

8 Il Tesoriere presenta al Congresso i bilanci e le relazioni sull’andamento finanziario della ConfContribuenti.

9 La ConfContribuenti non può contrarre debiti. Se dalla contabilità dovessero risultare dei debiti il Tesoriere è tenuto a darne notizia al Direttivo entro una settimana. Il direttivo provvederà ad adottare al più presto tutte le misure necessarie al contenimento delle spese.

10 La ConfContribuenti non può ricevere finanziamenti pubblici.

11 Il Tesoriere può proporre al Congresso modifiche al Regolamento Finanziario.

Condividi pagina
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: